I Racconti Dello Stomaco

Il mondo con gli occhi e la fame di un gastronauta

La Cascata delle Colore, una facile escursione intorno a Loiano

La Cascata delle Colore è un piccolo ma suggestivo salto d’acqua del torrente Zena non lontano dal centro di Loiano sull’Appennino Bolognese. Deve il suo suo nome dal teremine dialettale con cui venivano indicate le nocciole che si trovano in abbondanza in questi boschi. Si può raggiungere sia dal paese sia percorrendo un sentiero panoramico dall’abitato di Barbarolo.

Per raggiungere la partenza del secondo itinerario si lascia la statale della Futa seguendo le indicazioni per Barbarolo e scendendo, poco prima del paese di svolta a destra in direzione Poggiolo. Lasciata la macchina nei pressi dell’abitato di Trebbo, si prosegue su un comodo sentiero che parte in corrispondenza di una curva a sinistra al termine delle abitazioni. In questa prima parte di percorso si devono ignorare i cartelli che indicano di proseguire lungo l’asfalto.

Si supera una casa e poi si sale attraversando una suggestiva formazione rocciosa modellata da acqua a vento. Raggiunta una strada asfaltata si prosegue a sinistra e poi si scende verso il fondovalle. Qui le indicazioni diventano più chiare e, dopo un primo facile guado, si risale brevemente sull’altro versante fino ad incontrare uno sterrato che riporta verso il torrente e ad un nuovo guado. A questo punto il sentiero si stringe nella boscaglia e dopo poche centinaia di metri ci si trova al cospetto di quello che un tempo era il Mulino delle Colore, ormai inghiottito dalla vegetazione.

Ancora qualche minuto di cammino e si arrivaal bivio per la Cascata delle Colore. Qui il sentiero termina alla confluenza tra due torrenti che creano una sorta di laghetto profondo pochi centimenti nel quale si può comodamente camminare anche grazie al fatto che il fondo è costituito da una roccia ben levigata. Il salto d’acqua, dalla portata modesta, è caratterizzato da una striatura rossastra sulla roccia prodotta dall’acqua ferruginosa.

Dopo una doverosa sosta in contemplazione si può tornare indietro seguendo lo stesso sentiero fino alla strada asfaltata. Percorsa circa la metà della salita si incontra, nei pressi di un’abitazione rurale, la deviazione per l’Oratorio di San Cristoforo che si raggiunge in circa 10 minuti. La modesta chiesina risale ad una prima costruzione XV secolo successivamente rimaneggiata in più occasioni. Da qui si può godere di un affaccio panoramico sulla vallata del torrente Zena.

Il cammino riprende dal bivio situato nei pressi dell’Oratorio seguendo le indicazioni per Poggiolo. Il sentiero scende ripido verso la vallata e, dopo aver attraversato un ponticello, risale verso il centro abitato. Qui si prosegue su asfalto fino a tornare al punto di partenza.

Per l’intero tragitto si impiegano circa 2 ore e mezza e non ci sono particolari difficoltà. Dovendo comunque affrontare due guadi e il ripido sentiero nel bosco si consiglia di indossare calzature adatte.

Indirizzo: Barbarolo, Loiano, Bologna, Italy

Lat: 44.300545

Lng: 11.342169

Indirizzo: Barbarolo, Loiano, Bologna, Italy

Lat: 44.300545

Lng: 11.342169